Categorie
Storia

Collina di S. Stefano, Percorso Rosso

Atina, Collina di S. Stefano. Percorsi tracciati. 1. Rosso.

Questa mattina percorso rosso. Da Via della Veduta, che da Atina porta a Villa Latina, si incrocia subito il sentiero della Madonnella (difficoltà 0/1). Quando si arriva dopo una gradevole passeggiata quasi in piano, appare subito la Chiesa dell’Immacolata e poco più avanti la Cappelletta dedicata alla Madonna, con annesso un bel posto per una sosta rilassante e riflessiva.

Questo sito è tenuto in perfetto ordine da uno dei nostri piccoli-grandi eroi, Michele Del Prete, che ha realizzato, da valente artista qual’è, i 4 pannelli laterali all’interno della Chiesa, dove sono allineati anche i 14 rilievi in metallo raffiguranti le stazioni della Via Crucis.

Poi inizia il tratto in salita (difficoltà 2/3), lungo un antico sentiero che si snoda sulla costa della collina esposta a est, passando fra i rari ruderi di epoca medievale. Quindi, dopo circa 1 km si arriva al primo livello della collina (il secondo, ultimo e leggermente più alto, è quello dove sorgevano l’antica Acropoli e la Rocca Medievale). È quello contenuto all’interno della seconda cinta muraria ciclopica o poligonale e racchiudeva il borgo medievale, distrutto insieme alla Rocca, dal terremoto del 1349.

Dalla fine del sentiero rosso si dipartono il sentiero verde e quello giallo, dei quali parleremo la prossima puntata.

Riccardi Orazio Paolo

Lascia un commento